Bonus vacanze: cos’è e come richiederlo

Bonus vacanze: cos’è e come richiederlo

Con il bonus vacanze il Governo spera di dare una grossa mano d’aiuto al settore del turismo, fortemente messo in crisi a causa dell’emergenza sanitaria causata dal Covid-19. Il bonus consiste in una sorta di voucher fino a 500 euro, sotto forma di sconto diretto sul prezzo finale e detrazione fiscale, fruibile SOLO presso le strutture ricettive italiane. Dunque il bonus vacanze è spendibile solo in Italia e potrà essere speso dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2020.

CHI PUO’ RICHIEDERE IL BONUS?

Tutte le famiglie con un valore ISEE ordinario inferiore a 40.000 euro.

Il bonus è modulato in base al numero dei componenti del nucleo familiare. In particolare il bonus ammonta a:

  • 500 euro per le famiglie composte da 3 o più persone;
  • 300 euro per le famiglie composte da 2 persone;
  • 150 euro per i nuclei composti da una sola persona

COME FUNZIONA?

Il bonus vacanze è utilizzabile per l’acquisto di pacchetti vacanze che prevedano un soggiorno presso qualsiasi struttura ricettiva italiana. In particolare:

  • può essere utilizzato da un solo componente del nucleo familiare;
  • deve essere speso in un’unica soluzione;
  • è fruibile nella forma dell’80% sotto forma di sconto sul prezzo finale mentre il restante 20% sotto forma di detrazione fiscale dall’avente diritto;
  • il totale del corrispettivo deve essere documentato da fattura nella quale deve essere indicato il codice fiscale del soggetto che intende fruire del credito

COME RICHIEDERLO?

In attesa che vengano pubblicate le modalità operative, Il Ministro competente ha indicato che verrà creata una piattaforma online dedicata tramite la quale le famiglie potranno richiedere il bonus.

Una volta inviata richiesta, si riceverà un barcode che potrà essere utilizzato dalla famiglia per ottenere lo sconto.