Sos Nutrizione: le proprietà del salmone!

Oggi vorrei trattare con voi delle proprietà del Salmone fresco.

Innanzitutto, 100g di salmone fresco apportano 185 kcal. È un alimento noto per essere una buona fonte di proteine nobili, ossia proteine costituite da amminoacidi essenziali, definiti tali in quanto l’uomo da solo non è in grado di sintetizzarli e perciò deve necessariamente assumerli con l’alimentazione. Essendo ottime le sue proteine, risulta un buon alimento per ogni fascia d’età.

Il salmone fresco è noto per la sua ricchezza di acidi grassi Omega 3 fondamentali per la nostra salute. Vediamo insieme alcune funzioni degli acidi grassi Omega 3. Sono importanti a livello del sistema cardiovascolare perché lo proteggono da possibili danni e favoriscono l’aumento dei livelli di HDL e la riduzione dei livelli di LDL. Un’altra funzione degli acidi grassi Omega 3 è di svolgere una funzione protettiva a livello degli occhi e del sistema nervoso. Infine, sono in grado di impedire l’azione dei radicali liberi evitando l’invecchiamento cellulare.

Il salmone fresco presenta una concentrazione molto bassa di carboidrati. Infatti, è un alimento con un indice glicemico pari a 0, perciò non è in grado di innalzare i livelli di glucosio nel sangue.

Passiamo alle vitamine e ai sali minerali. Le vitamine, che vi troviamo, sono la vitamina D, la pro vitamina A e quelle del gruppo B (B1, B3, B6, B12). Ad esempio, la vitamina D agisce a livello delle ossa rinforzandole e diminuendo la loro fragilità, assorbe a livello intestinale il fosforo e il calcio e riduce l’escrezione di calcio a livello renale. Mentre la vitamina B12, tra le sue tante funzioni, è fondamentale per la formazione dei globuli rossi.

Mentre, i sali minerali presenti sono: fosforo, selenio, potassio, ferro, magnesio, calcio, sodio. La quantità di sodio è bassa in quello fresco, mentre è più alta in quello affumicato. Infatti, il salmone affumicato è meno calorico (147 kcal in 100g di prodotto) rispetto a quello naturale, ma, come ho accennato prima, è molto ricco di sodio e per questo non è molto ideale per chi è soggetto a pressione alta.

Quindi, potete consumare il salmone fresco 1 volta alla settimana durante i vostri pranzi o cene e nel caso potete sostituirlo con quello affumicato.

Al prossimo appuntamento con la vostra Biologa Nutrizionista!