PARCO 2 GIUGNO: HIGHLANDER IN UN STAGNO MARCIO

Siamo nel parco 2 Giugno, parco urbano di recente rimesso a nuovo che a distanza di qualche mese, sembra ripresentare gli stessi identici problemi legati alla manutenzione degli specchi d’acqua.

“Questo specchio d’acqua al parco 2 Giugno non è fortunato perchè è sempre al centro di segnalazioni riguardante lo stato dell’acqua…e anche questa volta non possiamo far finta di non vedere” – denunciano Danilo Cancellaro e Dino Tartarino, presidente e vice di Sos Città

“Siamo stati allertati da alcuni cittadini riguardo il basso livello d’acqua presente, ma in realtà lo scenario è ancora peggiore perchè oltre ad un laghetto quasi prosciugato, l’acqua si presenta putrida e verdastra con sporcizia e plastiche ovunque. Il parco è sempre e costantemente frequentato da bambini che vedono nel laghetto e negli animali che lì vivono una vera e propria attrazione, per questo non comprendiamo come mai questi laghetti non vengano valorizzati piuttosto che tenerli così abbandonati a causa di una manutenzione che non è mai costante e periodica” – proseguono – “In tutto questo ci ha colpito una piccola tartaruga costretta a vivere così e che abbiamo soprannominato Highlander, che ci ha espressamente e metaforicamente chiesto di far ripulire lo specchio d’acqua per vivere meglio e in modo più pulito. Per questo lanciamo l’appello al sindaco Antonio Decaro di attivarsi affinché lo stato dei luoghi possa tornare pulito e decoroso. Il parco, la città, ma soprattutto le tartarughe se lo meritano” – concludono