Certificati anagrafici: dal 15 novembre liberamente scaricabili online!

Con la firma del ministro per la Pubblica amministrazione, Renato Brunetta, si è perfezionata l’adozione del decreto interministeriale proposto dal ministro dell’Interno che definisce le modalità di richiesta e rilascio, dal 15 novembre, dei certificati anagrafici in modalità telematica attraverso l’Anagrafe nazionale della popolazione residente (Anpr).

Quali sono i certificati che posso scaricare in modalità telematica?

Accedendo al sito web di Anpr, tramite Cie, Spid e Cns, i cittadini residenti nei Comuni registrati all’Anagrafe nazionale della popolazione residente, potranno richiedere l’emissione, per se stessi o per i componenti della propria famiglia anagrafica, anche in forma contestuale, dei seguenti certificati:

– anagrafico di nascita
– anagrafico di matrimonio
– di cittadinanza
– di esistenza in vita
– di residenza
– di residenza AIRE
– di stato civile
– di stato di famiglia
– di stato di famiglia e di stato civile
– di residenza in convivenza
– di stato di famiglia AIRE
– di stato di famiglia con rapporti di parentela
– di stato libero
– anagrafico di unione vivile
– di contratto di convivenza

Qualora l’emissione del certificato sia soggetta a imposta di bollo, il pagamento potrà essere effettuato tramite la piattaforma PagoPA.

Cosa serve per poter effettuare il download?

Per scaricare i certificati è necessario essere in possesso delle credenziali SPID, della Carta Nazionale dei Servizi (CNS) oppure della Carta d’Identità Elettronica (CIE).