Blatte? No grazie!

Blatte? È la primavera! Sporcizia? Non è la primavera! Siamo ad Aprile e già per Sos Città arrivano le segnalazioni da parte dei cittadini sulla presenza di animaletti fastidiosi legati alla presenza di rifiuti per strada, bidoni puzzolenti e sporcizia di vario tipo sui marciapiedi della città. Prevenire è meglio che curare, ma l’amministrazione preferisce lavorare sullo straordinario che sull’ordinario e così il sottopasso pedonale di Torre Quetta a Japigia diventa la casa degli scarafaggi, le fessure dei marciapiedi in via Lattanzio a San Pasquale diventano la casa dei topi e i porticati di viale Europa al San Paolo diventano la passerella di una famiglia di cinghiali avvicinata dalla puzza dei bidoni, il tutto difficile da sanare se non lo si è fatto periodicamente. Allora alle porte della stagione calda è necessario l’intervento da parte degli enti competenti sul fenomeno della proliferazione di questi animaletti che depongono le uova e trovano il loro habitat in luoghi caldi e umidi come le fogne, sempre più a stretto contatto con l’ambiente urbano, senza paura della presenza dell’uomo e con l’obbiettivo di nutrirsi sia di rifiuti nei cassonetti che di alimenti conservati nelle dispense degli esercizi commerciali e delle abitazioni se non si attuano le giuste misure di deblatizzazione e derattizzazione da parte del servizio pubblico a partire da aprile sino a maggio secondo la normativa e posto il piano di monitoraggio presente sul sito dell’Amiu a evidenziare che serve già a partire da oggi una task force di intervento volto a debellare dal principio il fenomeno come quello dello schiudersi delle uova con la conseguente infestazione come avviene ogni anno sempre più copiosamente.