Di fronte alla porta del mare possiamo vedere il porto vecchio detto “Muel de Sant’Andè (Molo di Sant’Antonio). È tra i luoghi più ‘pittoreschi’ della città per la presenza delle barche variopinte e di un mercato del pesce fresco.

Ai tempi di Isabella di Aragona il porto corrispondeva più o meno a questo e si estendeva tra il molo di Sant’Antonio Abate e quello di San Nicola.

Il nuovo porto si trova invece a nord-ovest e fu realizzato nella metà dell’800 da Ferdinando II di Borbone.

Non si sa invece dove sorgesse il porto più antico. Per alcuni studiosi si trovava di fronte alla basilica di San Nicola, per altri lì dove si trova il porto nuovo, per altri ancora nell’antichità i porti erano due, uno ad est e uno ad ovest, per sfruttare i venti e le correnti marine.

COME ARRIVARCI

Dalla stazione centrale:

  • A piedi: percorrere tutta la via Sparano e al termine svoltare a destra imboccando corso Vittorio Emanuele II. Proseguire dritto sino all’incrocio con corso Cavour. Svoltate a sinistra ed imboccate il lungomare Imperatore Augusto. Percorretelo per circa 500 mt. Troverete il molo sulla vostra destra.
  • Con l’autobus: dalla stazione centrale prendere la linea 20/ e scendere alla fermata De Tullio, fronte Ingr. Porto. Da qui proseguite dritto per una decina di metri e troverete il molo sulla vostra sinistra.

Dal porto:

  • A piedi: svoltare a sinistra e proseguire lungo il lungomare Imperatore Augusto per una decina di metri. Troverete il molo sulla vostra sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.